In questi mesi la didattica al Politecnico ha dovuto reinventarsi, per far fronte a una situazione di emergenza inattesa ed improvvisa, legata alla pandemia da Covid-19 che stiamo ancora affrontando.

A partire dai primi giorni dell’emergenza sanitaria e fino al mese di luglio 2020, tutte le attività didattiche del Politecnico – esami e discussioni di laurea compresi – si sono svolte esclusivamente in modalità online. La risposta messa in campo dall’Ateneo è stata senza precedenti: il potenziamento delle infrastrutture informatiche, la scoperta di soluzioni tecnologiche, ma anche di nuove modalità di fare didattica hanno permesso lo svolgimento pressoché regolare delle attività di insegnamento e valutazione nei mesi dell’emergenza.

Anche per l’anno accademico 2020/2021 l’Ateneo ha deciso di impegnarsi a garantire, per entrambi i semestri, l’erogazione dell’intera offerta formativa di primo e secondo livello in modalità on line, con la possibilità di erogare in aggiunta didattica in presenza, con modalità che saranno definite in base all’andamento dell’epidemia.

Da risposta rapida a una fase di emergenza, la didattica online è diventata un’occasione unica per testare modalità innovative di insegnamento e per introdurre strumenti di formazione e valutazione che potranno entrare, almeno in parte, nel quotidiano di tutti gli studenti dell’Ateneo nel prossimo futuro, anche quando la fase emergenziale sarà terminata.